Editing, ecco perché è importante

Ogni autore, che sia esperto o alle prime armi, ha bisogno di sottoporre alla fase di editing il suo scritto. Si tratta di un passaggio fondamentale. È importante che una terza persona estranea al testo lo esamini, ma l’amico del cugino, per quanto sia un lettore forte, potrebbe non bastare. Ci vuole infatti “l’occhio clinico” di un editor, esperto quindi nel settore, che riconosca non solo gli errori grammaticali, ma soprattutto quelli logici e la continuità, nonché coerenza del testo.

Capita spesso nel trasporto dell’ispirazione di scrivere, per esempio, che il personaggio principale indossa una maglietta (a pagina 20), la quale diventa poi per magia una felpa con il cappuccio (a pagina 108).

Ma non solo, è molto importante fare attenzione al contenuto del proprio scritto e conoscere anche qualche aspetto giuridico per evitare problemi in seguito alla pubblicazione. Se il testo presenta delle citazioni, per esempio, è molto importante verificarne la veridicità e citare correttamente le fonti uniformando in tutto lo scritto la modalità con cui vengono inserite.

L’aspetto principale deve rimanere comunque la voce dell’autore. Un editing non è uno stravolgimento, ma l’aiuto per completare un percorso di idee e sentimenti messi in parole, che mette in risalto gli aspetti forti di una narrazione e ne migliora quelli più marginali (se ce ne sono). Ogni scrittore è diverso, come lo è ogni testo e come lo è quindi ogni editing.

L’editor è perciò una persona un po’ poliedrica, empatica, che si immedesima ogni volta in storie e in caratteri diversi, scovando non solo gli errori, ma fungendo anche da lettore. Quest’ultimo aspetto non è meno importante. Anche se sono un’editor, infatti, resto comunque una lettrice: vogliamo tutti che i libri siano belli, fluidi da leggere e ci facciano sognare! Diventa quindi molto importante, per me, guardare un testo con gli occhi del lettore.

Questo a mio avviso permette, con un misto di esperienza e intuizione, di mettere davanti agli occhi dell’autore quegli aspetti che magari convincono poco o abbassano il tono della narrazione in confronto a tutto il resto dello scritto, per poi migliorarli. Ecco perché l’editing è così importante!

Buona scrittura a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RELATED POST

La coerenza narrativa

Per "coerenza narrativa" intendo tutto quell'insieme di elementi all'interno di un testo che lo rendono fluido e trasparente, in modo…

Pubblicare immagini in un libro, come fare?

Capita spesso di dover inserire delle immagini all'interno di uno scritto, sia esso un testo di narrativa, saggistica o magari…

Le virgolette nei dialoghi: come, quando e perché

Per esprimere i dialoghi in uno scritto vengono solitamente utilizzate le virgolette. Ce ne sono di diversi tipi e può…

Schiena Cucita – Simone Perrone

La follia è un sentimento strano, particolare, oscuro e luminoso al tempo stesso. La follia può contenere il barlume dell'intuizione…