Editing

Pubblicare immagini in un libro, come fare?

Capita spesso di dover inserire delle immagini all’interno di uno scritto, sia esso un testo di narrativa, saggistica o magari un libro illustrato per bambini. Quindi, come pubblicare delle immagini in un libro?

L’utilizzo delle immagini

Molte volte, utilizzare delle immagini può valorizzare un libro migliorandone l’aspetto estetico (magari rendendo più leggera la gabbia di testo) e accentuando l’immediatezza di un concetto. In un saggio, per esempio, l’utilizzo di foto a scopo illustrativo può rivelarsi molto utile per integrare nozioni scritte con concetti espressi visualmente; in questo modo il lettore sarà facilitato dalla chiarezza dei contenuti.

Foto, immagini o illustrazioni, infatti, non si limitano a essere importanti per le copertine dei libri ma, a seconda dell’impostazione del testo, possono essere essenziali anche per il layout interno. Ogni scritto però è unico, come trovare quindi le immagini giuste per il proprio?

Qualche consiglio

Se il testo viene editato da una casa editrice, per quanto riguarda la copertina, solitamente è l’editore stesso, con la collaborazione di illustratori e persone specializzate, a progettare l’immagine e il layout più “accattivanti” per il libro in questione. Alcune case editrici lasciano molto spazio decisionale anche agli autori stessi, coinvolgendoli nel processo creativo delle immagini destinate al loro libro, talvolta facendole reperire direttamente all’autore.

Chi vuole dare vita al proprio libro con il self publishing può ricorrere a vari strumenti in base anche alle necessità stilistiche tipiche del testo.

Dare spazio alla creatività

Sicuramente, tra le prime possibilità, è da prendere in considerazione la collaborazione con un illustratore. Creare il layout per un libro, infatti, richiede anche delle conoscenze tecniche di impaginazione e utilizzo di software specifici per la corretta resa delle immagini a seguito della stampa; tutti strumenti che un illustratore professionista solitamente utilizza quotidianamente.

Avvalersi della collaborazione di un artista, inoltre, permette a mio avviso di dare quel tocco unico e inimitabile al proprio libro; è possibile infatti confrontarsi sulle emozioni che suscita un testo, i sentimenti che si vorrebbero trasmettere e far sì che vengano trasportati in immagini da un professionista. Un processo creativo assolutamente interessante e in certi aspetti anche un po’ magico che permetterà al lettore di restare affascinato a colpo d’occhio.

Tra i tantissimi artisti in giro per il mondo, mi sento di segnalare Luciana Guadalupe Torre. Personalmente mi piacciono molto i suoi lavori e l’utilizzo che fa del colore trasporta proprio in quel concetto di vista-emozione a cui facevo riferimento poche righe sopra. Cliccando qui potrete vedere direttamente la sua arte.

Su Internet poi è possibile trovare anche alcuni siti, come Dreamstime e VectorStok, in cui è possibile acquistare delle immagini con diverse modalità e in varie dimensioni.

Come pubblicare

Per poter pubblicare delle immagini nel proprio scritto però è necessario avere alcune accortezze. Prima di tutto è importante constatare se le immagini siano libere o meno da copyright, la prima foto trovata su Internet quindi potrebbe non essere corretta da utilizzare.

La legge che norma il diritto d’autore è la 22.04.1941 n. 633 e, per una corretta informazione, consiglio di prenderne visione e leggerne gli articoli.

Se si vogliono inserire delle immagini protette da copyright nel proprio libro, è necessario avere un’autorizzazione da parte del proprietario di ogni immagine per l’utilizzo all’interno dell’opera; in questo modo sarà possibile evitare problemi in seguito alla pubblicazione.

Buona scrittura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *