Racconti

Riflessioni sulla nostra umanità

Dobbiamo credere, credere in noi stessi, credere che il mondo possa andare avanti. Riflessioni sulla nostra umanità e ciò che costruiamo ogni giorno.

Il mondo non è fatto solo di crimini, problemi, persone pronte ad approfittarsi di chiunque, ladri e delinquenti. Ho come l’impressione che la realtà in cui viviamo ogni giorno stia diventando sempre più un luogo comune negativo, in cui le vicende ostili e avverse si ripetono come un loop che non lascia scampo. Dobbiamo gridare un potente e sonoro No ai luoghi comuni, perché ci sono persone che credono nei propri sogni e cercano di realizzarli onestamente con tutte le loro forze, anche se è difficile. Ci sono persone che credono nella famiglia; coppie che si amano e non si tradiscono; ci sono persone pronte a dare una mano senza chiedere niente in cambio e persone che si salutano per la strada anche se sono perfetti sconosciuti; ci sono anime che donano un sorriso a chi incrocia il loro sguardo.

Ho bisogno di credere in questo, voglio ricordarlo a me stessa ogni giorno per avere forza e non avere paura. Ho bisogno di pensare che ci sono moltissime persone impegnate nella ricerca di cure contro malattie terribili; ho bisogno di pensare a tutte le persone che scelgono uno stile di vita all’insegna della tutela dell’ambiente. Penso a tutte le energie rinnovabili che l’uomo ha scoperto e agli investimenti che molti paesi fanno per un futuro più green ed ecosostenibile. Penso a tutte le persone che si amano; all’Amore che in tanti donano come volontari nelle organizzazioni di aiuto a persone disabili e anziani.

Che meraviglia le carezze date all’improvviso, gli abbracci, i sorrisi.

A tutte queste persone, a tutte queste cose meravigliose dico Grazie e spero che vengano valorizzate il più possibile.

Non che problemi e difficoltà non esistano o vadano nascosti, ma forse dovremmo porre l’accento anche su situazioni positive per ricordarci che nel mondo esistono non solo difficoltà e delinquenza, ma anche speranza, iniziativa, onestà, e Luce. Dobbiamo costruire un mondo di Luce.

Sono una sognatrice? Sicuramente

È un’utopia? No, è realtà e dovremmo farla conoscere celebrando ciò che c’è di bello per ricordare alle persone che il nostro mondo, la nostra umanità, vale molto e non è fatta solo di violenza.

Io ci credo, e voi?

Lasciate un commento, oppure cliccate qui per tornare alla home page.

Un commento

  • Maria

    Una bellissima riflessione che rispecchia la nostra difficile epoca, ogni secolo ha avuto i suoi problemi più o meno gravi, ma noi viviamo in questo, e ci dobbiamo impegnare nel migliorarlo iniziando da ciò che ci circonda. La somma di tante persone speciali come te, riusciranno nel tempo a fare la differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *